AJAX, News

Yahoo maps passa ad AJAX – nessuna conseguenza apparente per le api flash e flex

Dopo un glorioso passato su flex 1.5 le mappe di yahoo passano ad AJAX.

Che la scelta sia opinabile √® palese. Nel comunicato di yahoo non vengono espresse le motivazioni di questa svolta e vengono tessute le lodi degli sviluppatori: Mirek Grymuza e il suo team.¬† Mentre yahoo parla di quanto bello sia il suo nuovo giocattolo per√≤ voci autorevoli (anche se fortemente di parte) dicono che la scelta non √® dovuta alle prestazioni, bens√¨ alle diversificazioni in termini di advertising, ossia l’incapacit√† del flash player di gestire flash ads a differenti fps.Perfortuna le API flashflexas di yahoo maps¬† non sembrano aver subito il colpo, nessun comunicato infatti √® stato rilasciato da yahoo sul futuro dei propri component.

Ad ogni modo mi sento di quotare Ted Patrick nel dire “Yahoo! Maps on Flex 1.5, you will be missed!”

AJAX, Anything else

Javascript > DHTML > AJAX > Web 2.0 > Frameworks > ToolKit ….è la strada giusta?

Che sia la strada corretta?

Questa la situazione:

Tanto tempo fa lo chiamavamo DHTML e per lo pi√π lo si vedeva nei siti “da smanettoni”, ingredienti: HTML e Javascript.
Si, lo stesso javascript che fino a poco tempo fa veniva denigrato anche per i controlli sui mail form…adesso sembra che Javascript sia diverso, sia pi√π buono, oserei dire quasi indispensabile per un sito web tanto se ne parla, perchè questo non è pi√π il “www”, questo è il “web 2.0″…ingredienti: HTML e Javascript….-.-‘

Un Javascript in framework, beninteso, lungi dall’essere paragonabile a quanto popolava i siti prima dell’avvento di prototype, jquery, scriptaculous e quant’altro, ma pur sempre Javascript. Google ci sta scommettendo da un bel pezzo, gran parte delle sue applicazioni sono AJAX, anzi, sono le antesignane delle applicazioni web-based di un certo calibro (basti pensare a google maps, google documents o alla stessa gmail), ora la segue a ruota Microsoft dopo aver provato a fare il verso ad Adobe con il suo Silverlight.
Certo è che la via che si sta percorrendo (o che almeno Google e ora Microsoft hanno intrapreso) è quella di portare i programmatori al web, o meglio…ai soliti 2 ingredienti: HTML e Javascript.

Continue reading

AJAX, News

Microsoft “Volta” pagina con il suo “AJAX.NET”

L’annuncio risale a ieri, Microsoft vara il suo progetto “Volta”, ossia il rivale di GWT per lo sviluppo di applicazioni AJAX.

Volta sarà un toolkit che si integrerà con le tecnologie .NET (per ora ho letto solo di C#, ma suppongo si possa programmare anche con gli altri linguaggi .NET) fornendo loro un “traduttore” capace di rendere accessibile lo sviluppo di applicativi AJAX anche ai programmatori “veri” (concedetemi le virgolette…:))  che con il web non hanno vogliatempomodo di cimentarsi.

Volta si integra con Visual Studio, il quale fornisce un ambiente di debug inedito per “AJAX.NET” (continuo con le supposizioni…lo chiameranno così?:)) permettendo ai coder “desktop” di sviluppare in un tool a lui familiare utilizzando linguaggi a lui familiari un qualcosa che di familiare per lui non ha nulla: AJAX.

La stessa strada è stata affrontata da big G con il suo Web Toolkit di qualità indubbia e già ampiamente consolidato (i case history a riguardo ormai non si contano…).

AJAX, Anything else, News

Javascript Compressor – ridurre il peso dei file javascript e risparmiare in banda

Javascript Compressor (o “packer”) √® un algoritmo javascript scritto da Dean Edwards capace di ridurre drasticamente il peso del codice javascript comprimendolo in stringhe codificate secondo il pattern scelto.

Javascript Compressor

La scelta √® tra 4 pattern di compressione (none:¬† toglie solo gli spazi, normal: toglie gli spazi e riduce i nomi variabile [shrink vars], numeric: converte tutto lo script in un eval(‘stringa codificata’), ascii: come numeric ma con un altro tipo di codifica [ascii appunto ^^]) , differenti tra loro in compatibilit√† e compressione (ad esempio non tutti i sistemi saranno in grado di interpretare la compressione ascii).Attenzione per√≤!
Lo strumento √® potente, ma crea parecchi disagi… mi spiego meglio:
sono riuscito a comprimere di parecchio (da 21k a 11k ¬∞_¬∞) un’applicazioncina ajax, ma ho dovuto correggere il codice per delle banalit√†.

Continue reading

AJAX, Tutorials

Javascript – Internet Explorer img onload event handler

Recentemente sono un p√≤ fermo sul lato flash actionscript, mi sto dedicando parecchio ad AJAX, cercando di rimanere sul “pi√π crossbrowser possibile”, con tutte le problematiche del caso.

Internet Exploder

Tra i vari bug di internet explorer sono incespicato su un qualcosa di parecchio fastidioso: ie gestisce male gli onload delle immagini.
All’inizio pensavo che non fossero gestiti del tutto, o solo in parte (?) , ma a volte ricaricando la pagina dispacciava l’evento, altre no, apparentemente a caso.

Ecco una porzione di codice che presenta il problema descritto:

Così explorer entra in modalità cagacazzo random error
Non occorre scervellarsi (come ha fatto il sottoscritto), la soluzione è più facile del previsto:

Continue reading

AJAX, Anything else, News

StripeMania : “generatore di righette di sfondo”

W la Riga!

Questo è  il motto di StripeMania, un’applicazione web nata per forgiare righette da piazzare nei background dei nostri siti.
Il generatore è piuttosto facile da usare e secerne immagini pronte da wrappare negli sfondi.Unico neo: non accetta i valori esadecimali dei colori in input, dovete trovarveli col con il color picker (piuttosto impreciso…)

Fatevi una riga, dite pure che vi mando io 😀